Artroprotesi totale di anca: i materiali

Artroprotesi totale di anca: come si compone?


Artroprotesi totale di anca: i materialiCome ormai sappiamo, un’artroprotesi totale di anca si compone di tre parti principali: il cotile, lo stelo femorale e la testa protetica.

Vediamo di scoprirle più nel dettaglio.



Il cotile


La cupola o cotile è la parte superiore della protesi totale di anca, viene impattata nella cavità cotiloidea a livello del bacino.

E’ composta:

  • da una parte emisferica in metallo (Metal back), la cui superficie convessa è a contatto con l’osso e la cui cavità contiene un inserto articolare
    Metal black e coppia ceramica-ceramica
Cotile ceramica
  • da un inserto in Ceramica o in Polietilene che si articolerà con la testa della protesi.



La fissazione della cupola è diretta nel caso di una protesi non cementata e necessita di un trattamento di superficie (idrossiapatite di calcio, titanio poroso).
Idrossiapatite di calcio, titanio poroso - cotile in polietilene
Cotile ceramica-ceramica
L’aggiunta di viti di fissazione risulta a volte necessaria per assicurare una buona stabilità iniziale della cupola.



Contatto metallo metalloNelle protesi dette Metallo-Metallo, l’articolazione protesica si effettua direttamente tra cupola e testa metallica.
Cotile doppia mobilitàNei casi di grave instabilità verrà utilizzato un cotile a doppia mobilità o anti-lussazione (il movimento della testa avviene nell’inserto di polietilene che è a sua volta mobile all’interno della cupola).



Lo stelo femorale


Lo stelo della protesi totale di anca è la parte metallica inserita nell’estremità superiore del femore e porta la testa della protesi.
I materiali utilizzati sono il Titanio, l’Acciaio ed una lega di Cromo Cobalto.

La forma dello stelo si divide in due grandi categorie:
Stelo retto con Idrossia Apatita di calcio Stelo retto da cementare Stelo retto modulare con Idrossia Apatita di calcio

  • gli steli retti che non tengono conto delle curve femorali e la cui forma a cuneo permette il bloccaggio nella diafisi femorale

Stelo anatomico Idrossia Apatita di calcio Stelo anatomico modulare
  • Gli steli anatomici che seguono le curve femorali e le utilizzano per fissarsi.

Sulla base del livello della fissazione dello stelo, si distinguono:

  • gli steli a fissazione cervicale che permettono di conservare il collo femorale e di preservare il capitale osseo nei soggetti giovani;
  • gli steli a fissazione metafisaria.
Stelo su misuraLa fissazione dello stelo femorale può essere sia diretta, grazie ad un trattamento della superficie (Idrossiapatite di calcio, TItano poroso) che assicurata da un cemento acrilico.

Nei casi di particolari malformazioni anatomiche, può essere realizzato uno stelo ‘su misura’.


Le protesi di rivestimento ricoprono la testa femorale con una cupola metallica, risparmiando il collo.
La loro indicazione è estremamente limitata.


Il collo


Il collo della protesi totale di anca corrisponde all’estremità superiore dello stelo femorale che porta la testa protesica.

La stabilità della protesi totale di anca dipende in gran parte dal collo poiché questo deve sia riprodurre che correggere la posizione anatomica del collo.

Stelo anatomico standard e modulareNelle protesi standard, il collo fa parte integrante dello stelo femorale e rende difficile la correzione di parametri come la torsione femorale, la lunghezza del collo o l’angolo che lo stesso crea con la diafisi femorale.
Collo in protesi modulariNelle protesi modulari, il collo è separato dallo stelo nel quale sarà inserito.



Collo in protesi modulariLe diverse antiversioni, inclinazioni e lunghezze disponibili permettono di modulare la protesi totale di anca per riprodurre o correggere l’anatomia del paziente.


La testina


La testa protesica corrisponde alla sfera portata dallo stelo femorale che si articola all’interno della cupola cotiloidea con il suo inserto.
Testine da 22, 28, 32 mmLa misura della testa dipende da quella della cupola che è stata introdotta e dalla coppia di frizione scelta al momento della pianificazione preoperatoria.
Testine da 36 e 44 mmI materiali utilizzati attualmente sono Acciaio, Cromo Cobalto e Ceramica.



La coppia di frizione


Il materiale utilizzato per la testa e per l’inserto cotiloideo determina la coppia di frizione.

Attualmente esistono 4 coppie di frizione:

Polietilene-metallo1. polietilene-metallo
Polietilene-ceramica2. polietilene-ceramica
Ceramica-ceramica3. ceramica-ceramica
Metallo-metallo4. metallo-metallo

Condividi

LuciaArtroprotesi totale di anca: come si compone?

Commenti 2

  1. LUCA MORO

    Buongiorno,
    ho subito un intervento di artroprotesi totale d’anca del tipo metallo-metallo nel dicembre del 2013 ma da allora i problemi sono peggiorati a causa, penso, di un conflitto tra psoas e testa del femore dovuto alla dimensione della protesi stessa, secondo me sovradimensionata vista la mia struttura.
    Gradirei sapere se esiste la possibilità di sostiuire l’attuale protesi con una in ceramica ma di dimensioni inferiori.
    Grazie.

    1. Bernard Gassend

      Gentile signore Moro,
      la sostituzione della parte acetabularie della protesi è possibile, ma rende necessario la rimozione della coppa acetabolare nella sua totalità, intervento abbastanza invasiva se quella parte è ben fissata nel suo bacino.
      Tuttavia,non possiamo dare un giudizio più completo senza esaminarlo e visionare gli esami in suo possesso.
      Cordiali saluti.
      Studio Ortopedico Pytheas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *