Artroscopia dell’anca


L’artroscopia è una chirurgia percutanea dell’articolazione (micro incisioni senza danno muscolare), per la quale viene utilizzata la fibra ottica collegata ad una telecamera. L’artroscopia può essere eseguita ambulatorialmente. Non vi sono perdite di sangue e non è neppure dolorosa.
L’artroscopia di anca viene effettuata in anestesia generale o loco-regionale.

Un certo numero di corpi detti ‘estranei’ possono portare ad una coxartrosi.
La loro rimozione attraverso artroscopia permette a volte di bloccare il processo.


Artroscopia anca L’artroscopia dell’anca è un intervento per-cutaneo (2 o 3 microincisioni), eventualmente ambulatoriale e poco invasivo (senza danni ulteriori) ma necessita di una logistica abbastanza pesante.

Il labrum è una ‘guarnizione’ intorno al cotile. La sua consistenza è simile a quella del menisco del ginocchio. Quando il labrum è strappato sulla sua lunghezza, può entrare nell’articolazione e creare un solco nella testa femorale detto ‘manico di secchio’, che può essere rimosso attraverso l’artroscopia dell’anca.

Dei frammenti osteo-cartilaginei possono interferire con l’articolazione nel quadro di una osteo-condromatosi sinoviale.

L’artroscopia permette a volte una pulizia articolare e, nonostante il carattere recidivo della patologia, di ritardare un probabile intervento di protesi.

LuciaArtroscopia dell’anca