Artroscopia del ginocchio


L’artroscopia è una chirurgia percutanea dell’articolazione (micro incisioni senza danno muscolare), per la quale viene utilizzata la fibra ottica collegata ad una telecamera. L’artroscopia può essere eseguita ambulatorialmente. Non vi sono perdite di sangue e non è neppure dolorosa.
L’artroscopia di ginocchio viene effettuata in anestesia generale o loco-regionale.

L’artroscopia di ginocchio è un intervento di routine: attraverso una micro incisione viene introdotto l’artroscopio, le cui dimensioni sono inferiori a quelle di una penna stilografica.

Risulta visibile la cavità quasi nella sua interezza, grazie ad un liquido sotto pressione ed in particolare lo stato della cartilagine, dei menischi e dei legamenti.


Possibilità terapeutiche


Attraverso una seconda micro incisione per cutanea, possono essere introdotti delle pinze ed un rasoio a motore (shaver).

I menischi lesionati e la cartilagine possono essere regolarizzati, un corpo estraneo può venire rimosso ed è possibile realizzare una legamentoplastica per sostituire un legamento crociato rotto.

Il decorso di questo tipo di chirurgia è semplice: i punti sono riassorbibili, le medicazioni impermeabili, l’arto operato viene messo a riposo con l’utilizzo di un tutore e un carico limitato.

Il ricorso all’assunzione di antidolorifici è raro.

  • Ginocchio sano
  • Sinoviale infiammatoria
  • Condropatia grado II/III
  • Condropatia grado IV
LuciaArtroscopia del ginocchio